World of Warcraft – Successo da 15 Milioni

china_01-800x

World of Warcraft – Wow – Una prova Free per scoprire se fa per voi

E’ una realtà dal 2004, anno del debutto di questo titolo nella sua versione base, è giunto alla sua terza espansione e all’inizio del 2009 le sottoscrizioni hanno raggiunto e superato quota 15 milioni.

Alla Blizzard Entertainment, la fortunata casa che ha prodotto il titolo, non nascondono la soddisfazione, hanno letteralmente sbaragliato la concorrenza di ogni gioco, gratuito e non, affacciatosi sul panorama dei giochi online negli ultimi 5 anni.

Tutto ha origine da una serie famosa di giochi di strategia, quella di Warcraft, che ha riscosso un enorme successo e della quale, vi promettiamo, parleremo in futuro. E’ importante sottolineare, tuttavia, che il filone di Warcraft ha messo a disposizione un volume vastissimo di contenuti , un mix perfettamente equilibrato di storie epiche, razze leggendarie, armi e strutture fantastiche, bestie insidiose e talvolta fatali.

World of Warcraft è un gioco online, un mmorpg per la precisione, acronimo molto in voga che sta per “Massively Multiplayer Online Role Playng Game”. È un gioco che si performa grazie ad internet e permette a migliaia di persone, in questo caso milioni, di interagire tra loro muovendosi in un avvolgente mondo fantastico, nel quale ogni giocatore impersona un individuo virtuale in grado di muoversi, parlare, crescere e vivere avventure emozionanti.

Una condizione utile per entrare in un gioco online è possedere una connessione internet con abbonamento Flat, ma con il boom dei contratti adsl e con il proliferare delle nuove chiavette Wi-Fi utilizzate nel campo della telefonia mobile, al giorno d’oggi non è più un problema.

Chi vuole provarlo deve:

  • Registrare un account(1) sul sito web di wow-europe: operazione gratuita necessaria per ottenere un login-name e una password con cui autenticarsi all’avvio. E’ importante per l’utenza europea, registrarsi sul portale europeo e non su quello americano (US).
  • Scaricare il client(2) (anche questo è gratis), installarlo sul pc e far partire il launcher a desktop. Al primo login vi verrà fatta scaricare la patch ed essendo parecchio corposa, spero per voi che non abbiate trascurato l’aspetto di una buona connessione.
  • A questo punto, scegliete un server(3) a caso, se vi accostate al gioco in compagnia di un amico, assicuratevi che sia lo stesso; server totalmente dedicati agli italiani non ne esistono, quindi uno qualunque tra quelli inglesi o francesi andrà bene.
  • Una volta loggati con i dati della registrazione account, vi si chiede di creare un character(4) (abbreviato char), il personaggio che vi accompagnerà in mille avventure o che vi stuferà dopo pochi minuti spingendovi a ricustomuzzare un altro character. Scegliete la fazione, la razza, la classe, il sesso e passate alla customizzazione grafica(capelli, barba, lineamenti facciali, etc).

Al caricamento (davvero breve), vi verrà mostrata una panoramica della zona di partenza, essa varierà a seconda della fazione e della razza scelta.

Vi troverete un char di livello 1 esile ma voglioso di crescere e progredire, il sistema su cui si basa la crescita è semplice e diffuso, scegliete un bersaglio, dategli una sonora dose di botte fino ad ucciderlo e ne guadagnerete “esperienza” e un “bottino in denaro o in oggetti” (di solito vendibili), l’esperienza viene cumulata in una barra che vi mostra quanto vi manca al raggiungimento del livello successivo. Ogni volta che riempirete la barra dell’esperienza, oltre al livello, guadagnerete un “accrescimento delle stats”, in parole povere cresceranno alcune caratteristiche, il vostro char avrà una vita più lunga e potrà usare le proprie abilità per un tempo maggiore, riuscendo ad uccidere target di livello maggiore.

Quest

Uccidere mob (bersagli in movimento) va bene, ma per riempire la barra dell’esperienza, il modo più rapido sono le missioni (quest). Le missioni iniziano parlando con alcuni npg (personaggi di forma umanoide gestiti dal gioco e non da altri giocatori) e, man mano che il livello della quest cresce, crescono di pari passo l’esperienza e il denaro guadagnati. Ogni mappa dei 3 mondi (Azeroth, Outland e Northrend) offre un numero variabile di quest che comunemente richiedono azioni quali: collezionare oggetti, uccidere una certa quantità di mob, parlare con personaggi dispersi e bisognosi di aiuto o di redenzione, uccidere mob molto forti che non sarebbe possibile affrontare da soli.

Equipe

Ogni capo di vestiario, ogni arma o gioiello trova posto in una finestra delle Info, ogni qual volta sostituiremo un oggetto con uno migliore noteremo un irrobustimento del nostro char, ce ne accorgeremo sia dal prospetto di riepilogo delle statistiche che dall’incremento dei nostri danni e dall’aumento della nostra resistenza.

Talenti

Il sistema dei talenti permette di cambiare faccia alla classe giocata consentendo di attivare o meno le varie abilità, di variarne  il danno effettivo, la durata, il tempo minimo che bisogna attendere prima di usare la stessa abilità (cooldown), la risposta dei mob  (aggro) o la percentuale di successo. A paritre dal livello 10 il giocatore guadagnerà un talento ogni qual volta salirà di livello. I talenti sono divisi in tre rami e il numero di combinazioni in cui è possibile collocarli è elevato anche se, essendo molte abilità legate fra loro, il cerchio delle combinazioni utili si restringe un pò, ciò non toglie che il panorama sia comunque vasto. L’imagine a lato proviene da uno dei tanti siti che consentono di studiare con calma la disposizione dei talenti prima di trasporla in game; il sito in questione è tra l’altro una valida guida per il giocatore: wowhead.com.

Tre modi per gustare il gioco.

  1. Utilizzare armi, set di armature e gioielli “craftati”. Wow prevede un gran numero di arti (mestieri) praticabili e tramite queste è possibile realizzare un’incredibile quantità di oggetti. E’ possibile essere un artigiano che lavora le pelli, un fabbro, un gioielliere, un sarto, un incantatore e ciascuna di queste arti permette di fornire un degno equipe al proprio personaggio virtuale o ad altri, è cioè possibile migliorare se stessi e il proprio budget economico nel momento in cui gli oggetti craftati vengano venduti. Questa soluzione fornisce un’ottima dotazione di partenza e rappresenta una dignitosa soluzione per la tipologia di utente che preferisce approcciare al gioco in maniera solitaria, indipendete.
  2. Se l’aspetto sociale vi affascina il consiglio è quello di unirvi in gruppi di amici e formare una Gilda, una corporazione formata da 2 o più individui che insieme condividono le fasi della crescita e gli aspetti e le implicazioni del vivere in un gruppo sociale (o in alternativa potete farvi invitare in una delle centinaia di Gilde già pronte, magari in una in cui si parla la vostra lingua). Con una gilda si scambiano informazioni, confidenze, risorse, si organizzano missiono di gruppo e soprattutto si gioca all’interno dei famosi”Dungeon”. Un Dungeon è un luogo in cui è consigliabile entrare in gruppo, data l’alta concentrazione di mob. Esso è fondamentale per far crescere di livello il proprio personaggio, per accrescere la propria reputazione con le fazioni ma soprattutto è un luogo in cui si reperiscono oggetti formidabili da indossare. In un dungeon i mob vi attaccheranno spesso in gruppo e può essere necessaria una certa dose di strategia nell’affrontarli, insomma è un luogo dove lavorare di intesa è importante.
  3. Player Versus Player (PVP). Se volete provare il brivido di scontrarvi contro un altro giocatore di wow, umano e non simulato dall’intelligenza artificiale, allora il PVP fa per voi, imparerete ad apprezzare il gusto della lotta, quella perfetta sequenza di abilità che vi permette di accumulare un vantagio sul vostro avversario e di sopravvivere ai suoi colpi, comprenderete l’importanza di un agguato ben riuscito o di una fuga miracolosa. In Wow è possibile avvicinarsi al PVP in modo totale, scegliendo i server appositi nei quali, al di fuori delle proprie città, si è tutti potenziali vittime di giocatori della fazione avversaria, oppure in maniera parziale giocando nei server PVE nei quali si viene attaccati solo se consensienti. Qualunque sia il tipo di server scelto Wow offre un curato sistema PVP, con battaglie di gruppo o con vere e proprie sanguinarie arene. Il sistema PVP e l’arena match system vi permettono entrambi di guadagnare punti con i quali è possibile comprare oggetti per il proprio equipe. Anche qui l’aspetto sociale è importante e vi consente di affinare la vostra tecnica e di creare un legame simbiotico con i vostri compagni.

Insomma il successo di questo gioco ben si evince dai suoi ricchi contenuti, alla Blizzard si critica la mancata realizzazione di una versione del gioco in italiano, dopotutto ne sono state realizzate in francese, tedesco, spagnolo, russo e persino cinese e coreano.

Per giocare, oltre all’acquisto della confezione originale del prodotto, è necessario il pagamento di un canone mensile di € 12,99 (prezzo che può diminuire se si sottoscrivono periodi più lunghi) e sembra essere un sacrificio accettabile a giudicare dalle cifre raggiunte e dagli incassi, a voi l’onore di fare i conti ma è palese, gli introiti mensili di mamma Blizzard sono stratosferici. Ad ogni modo esiste una prova gratuita di 10 giorni nei quali potrete avere un assaggio completo del fantastico mondo di Azeroth, al termine del periodo di prova sarà necessario acquistare una confezione del gioco per la sua preziosa CD-KEY e sottoscrivere un periodo di almeno un mese. Altra interessante possibilità è quella di avvicinarvi al gioco facendovi presentare da qualcuno che è già sottoscrittore, in questo modo otterrete una serie di agevolazioni per voi e per il vostro amico, come oggetti particolarmente rari e un comodo Boost in fase di crescita, insomma livellerete più in fretta.

Un mmorpg è un microcosmo societario seppur semplificato e come tale, per essere goduto appieno, richiede un minimo di tempo da dedicare per stringere e coltivare amicizie, per crescere e sviluppare la forma e l’aspetto dell’IO digitale (character) che usate, ma se possedete una mente aperta e moderna, allora siete pronti per un’esperienza affascinante e arricchente dal punto di vista socio-culturale, nonché ludico ovviamente.

Il gioco è disponibile per PC e Mac. Le due espansioni (The Burning Crusade e The Wrath of the Lich King) vanno acquistate a parte.

Rispondi

UA-10197609-1